Crackers con le alghe di Sigrid...e Buon 2011!


Momenti dolci, regalini, pensierini, sorpresine. Scusate i diminutivi ma per certe cose van bene e sono assolutamente approrpiati. E poi, dopo l'uscita del libro di Sigrid Verbert "Regali golosi. Ricette dolci e salate per tutto l'anno" (Giunti) credo che tutti noi siamo autorizzati a usare termini così a profusione. Fino alla nausea!
Il libro è davvero una fonte di ispirazione per buone cose da sgranocchiare e regalare. Le idee, le foto, le decorazioni, lo stile e le ricette sono davvero belli...ma ormai si è detto in lungo e in largo ;-)
In ogni caso, per fare piccoli presenti ai miei amici di yoga, come vi avevo già preannunciato, ho deciso di fare una ricettina di Sigrid. E guarda caso ho scelto una delle più, a modo suo, esotiche. Ma il fatto è che le alghe ce le avevo e da un po' mi chiedevo come farle. Le avevo usate per fare gyoza qualche tempo fa e quindi era...la vita loro!


In più, per arricchirle, ho sperimentato subito un altro regalo di Natale, le letterine da stampare sui biscotti di Stadtaer che mi ha regalato Beatrice. Un gioco che rende tutto ancora più dolce.
Nel frattempo, da qualche giorno, sono arrivata a Seattle a trovare un'amica, una delle Silvie (eh eh) che vive qui, essendosi sposata con Greg. Ci sentiamo presto e colgo l'occasione per augurare a tutte e tutti un Buon 2011.







Crackers alle alghe

farina 200 gr
burro 50 gr
alga nori a scagliette 3 cucchiai
lievito per dolci 1 cucchiaino
fior di sale di Sicilia (Flamingo, la fattoria del sale) qb
formina a cuore e a stella (sul libro ci sono le formine dei crackers lunghi che io non ho)

Verso la farina, il lievito, il burro freddo a cubettini, le scaglie di alga e mezzo cucchiaino di sale nel robot e frullo il tutto fino a quando il burro non sia stato assorbito dalla farina. Aggiungo gradualmente 5-6 cucchiai di acqua (io ne ho usato 6), sempre frullando, fino a quando la pasta formerà una palla. Reimpasto velocemente, poi stendo l'impasto in una sfoglia quanto più sottile possibile (1mm). Spolvero con un altro po' di fleur de sel poi ritaglio i crackers e li dispondo su una teglia da forno (io ci ho messo la carta da forno). Inforno a 180 gradi per 10/15 minuti o comunque finché i crackers non siano leggermente dorati. Per circa 30 crackers.

PS. Nella ricetta l'unica cosa che non mi è venuta perfetta è che alcuni crackers non sono con i granellini di sale sul dorso perché ho divuto reimpastare più volte per utilizzare i ritagli rimasti dalla forma a cuore.

Commenti

  1. L'ho visto in libreria poco prima di Natale, il libro di Sigrid, e in quell'occasione non l'ho comprato perchè ero già oberata di altri volumi da fare impacchettare, ma mi sono ripromessa di tornare e portarmelo a casa! Confesso che anche i tuoi crackers mi hanno dato una ulteriore spinta, sono una favola e dacchè non facciamo che ripeterci che vogliamo cimentarci anche noi con i crackers...
    Un abbraccio e tanti auguri per un felice e luminosissimo 2011!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Bellissimi questi crackers beneaugurali! ti auguro un felicissimo 2011
    ciao Ely

    RispondiElimina
  3. meravigliose...
    tu... e anche il libro di Sigrid...
    io ho già sperimentato tantissime cosine e ora nella mia dispensa ci sono in macerazione il liquore all'ananas e vaniglia che sembra celestiale e lo sciroppo di rose :)
    Buon anno anche a te Bea!

    RispondiElimina
  4. ciao cara bea, come a seattle? ma che si dice così? en passant, con nonchalance? :-))))

    tanti auguri cosmopoliti, allora!

    per i cracker sembran proprio bellini, li farò miei quanto prima!

    RispondiElimina
  5. Invece io ho appena ricevuto il tuo, di libro.
    Un regalo, molto gradito, da parte del papà di mio marito.
    Con molto piacere scopro il tuo lavoro e il tuo weblog.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Augurissimi per l'anno in corso e quando vieni a Roma chiama :)

    RispondiElimina
  7. Ciao!!:)
    Bellissimo il blog!
    Complimenti!
    se ti interessa
    http://wwwlove-cooking.blogspot.com/
    ciaoo!

    RispondiElimina
  8. Luca e Sabrina_ carissimi buon anno! il libro di Sigrid mi piace molto perché son sempre i suoi progetti e come li fa che danno molta ispirazione e sembrano ogni volta dirti: hai un sogno? ce la puoi fare...trova la tua strada e seguila. Quindi oltre alle ricette, intendo, c'è di più!

    Ely_ tanti auguri anche a te Ely! anzi, visto che il 2011 è iniziato spero proprio sia iniziato benone ;-)

    Veronica_ grazie Veronica. E' vero, il libro è pieno di piccole ma grandi idee da realizzare qua e là...anche quando si ha poco tempo. X i crackers due attimi e una gran resa con gli amici.

    Gaia_ ciao e buon inizio! Sì, certi viaggi si tengo un po' basso profilo fino alla fine...ma ormai è andata! e quanta ispirazione ho portato a casa...è sempre così...

    Comidademama_ cara Elena, grazie per la visita e insomma...tuo suocero ha proprio l'occhio giusto per le letture eh? A parte lodarmiimbrodarmi...spero ti sia piaciuto il libro... a risentirci sul tuo bellissimo blog!

    Lefranc_ caro Enrico, grazie per essere sempre così carino e per lo sprone! da quando i miei genitori sono andati a vivere a Pantelleria...devo spostare là le visite e Roma è ora un po' fuori dalla mia mappa!! buon inizio e mille cose belle per il 2011!

    Anna_ grazie Anna, passo a trovarti!

    RispondiElimina
  9. ciao, passavo per invitarti a un gioco di scambio ricette! ti va di partecipare? ti aspetto qui http://zasusa.blogspot.com/2010/12/gioco-forum.html

    a presto

    RispondiElimina
  10. ciao cara... buon anno a te!!! Goditi il viaggio e poi raccontaci! ma il libro??? Baciuzzi cara Iana

    RispondiElimina
  11. Zasusa_grazie Zasusa, passo da te!
    Iana_sono tornata!! ma la tua domanda significa che non l'hai ricevuto? oppss, fammi sapere!

    RispondiElimina
  12. che bei biscotti
    saranno sicuramente ottimi
    complimenti
    ciao katya

    RispondiElimina
  13. bentornata allora! Il libro qui non è ancora arrivato... ma la tua risposta mi dice che era già stato mandato? un bacio

    RispondiElimina
  14. mi sta venendo il dubbio che sia stato mandato a Firenze. in segreteria avevano forse ancora l'indirizzo di FI cara Iana...ma la posta arrivata là non te la inoltrano? mi informo subito e ti faccio sapere.magari per mail, mi mandi il tuo indirizzo di casa?

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea