Insalata di ceci, feta e quinoa rossa


Forse la seconda inaugurazione della stagione del mio cortile, sarà l'ultima. Quella fatta circa un mese fa era un bluff, perché dopo è tornato il freddo. Ma oggi all'aperto si stava molto bene e quindi ho messo in scena il mio pranzo in cortile con un piatto fresco e leggero, benché a suo modo completo. Del resto quando si parla di quinoa, che in quechua (la lingua degli Inca) vuol dire "madre di tutti i semi", si può ben capire che siamo alla corte di un piatto leggero ma proteico e per di più adatto anche ai celiaci, perché la quinoa non contiene glutine.
Con questa ricetta do inizio al mio valzer delle insalate, dei manicaretti veloci e sani e anche della fantasia, perché possono esistere mille tipi di insalate e non stancare mai.

Insalata ceci, feta e quinoa
x 2
ceci un barattolo di precotti oppure la stessa quantità secca
pomodori 5 di media grandezza
quinoa 1/2 tazza Inca Red
feta Mevgal (alla Coop) 100 grammi
acidulato di umeboshi qb
olio qb
prezzemolo qb
coriandolo in polvere qb
misto spezie pepe e limone qb


Per una mezza tazza (tipo mug) di quinoa, 2 mezze tazze di acqua. Metto il tutto in una pentola e faccio cuocere la quinoa: prima portando l'acqua a bollore e poi facendo cuocere per 15 minuti. Lascio raffreddare.
Se utilizzo ceci secchi li lascio a bagno una notte ad ammorbidire sennò sciacquo quelli precotti.
Taglio i pomodori a piccoli dadi e la feta.
Metto tutto in una terrina e condisco con le erbette, le spezie, l'olio e l'umeboshi. Altrimenti metto sale e limone. Il misto spezie e limone arriva dal mercato di Vienna.

nota: la terrina arabeggiante proviene da un viaggio di tanti anni fa tra Francia e Spagna ed è stata comprata lungo la statale in un negozio di vasi per fiori.


Commenti

  1. Ciao Bea, almeno tu una parvenza di inaugurazione al pranzo in terrazza gliel'hai data...io ancora non riesco per il freddo e pensare che i miei gelsomini sono quasi in fiore. Questa insalata è molto accattivante e la presentazione bellissima. Stupenda la tua terrina. Tanti auguri di Buona Pasqua con il sole! Pat

    RispondiElimina
  2. ingredienti freschi e molto appetitosi!!

    RispondiElimina
  3. ciao Bea...e' tantissimo che non ci sentiamo, sono molto assente dal blog e dalla cucina, il pakistano dei panini di via Petroni mi chiama per nome, e insomma...un periodo un po' cosi', la cucina non e' proprio nei primi posti nella to-do list anche se sempre nel cuore. approfitto di questo messaggio per farti tanti auguri di Buona Pasqua e mandarti un abbraccio forte...grazie per passare ogni tanto comunque da me, l'affetto, anche se virtuale, si sente.

    RispondiElimina
  4. che bella questa insalata!!
    e che bello avere una terrazza/giardino da inaugurare... io sto provando a tenere le mie piantine aromatiche nel pianerottolo ma mio suocero mi ha già predetto che presto moriranno... ma non demordo!!! Auguri cara Benedetta spero che in questo fine settimana lungo di vacanza tu possa fare tanti pranzetti nella tua terrazza ^_^

    RispondiElimina
  5. Che bellezza! Piatto ideale per l'estate e l'inaugurazione del cortile/terrazzo!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Che piatto strepitoso.

    Ho cominciato ad apprezzare le spezie già dalla nascita, quando mia nonna le metteva ovunque ma ho imparato ad amarle quando uno Chef un giorno mi disse "‎...potrei essere anche il peperoncino, o una piccolissima spezia ma che serve ad accompagnare il piatto più bello, il tuo."...

    cara Bea, le spezie cambiano la vita e spesso sono quel tocco che serve per far innamorare...

    w te e w le spezie...
    Blue ti segue sempre

    www.aspassoconblue.com

    RispondiElimina
  7. bello in pranzo in cortile, e anche l'insalata di quinoa che, sempre bene ricordarlo, è meravigliosamente gluten free!

    grazie e buona pasqua

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea