FEED THE PARK, il Biografilm cerca cuochi




Ecco una notizia che racconta l'attuale peso dell'emisfero cibo nella vita e nelle arti. Non è più necessario andare alle fiere specializzate per capire usi e costumi dell'ambito alimentare, perché tutta la società, al momento, si sta mobilitando per parlare il linguaggio "foody" secondo le declinazioni che appartengono al proprio ambiente.
E così ecco che anche un festival come Biografilm, quello da anni dedicato al cinema del documentario, arriva quest'anno al suo traguardo saporito. E partecipa al grande rito con la sua idea: fatevi avanti cuochi della città lancia la sfida, e se volete deliziare l'estate bolognese in una zona particolarmente suggestiva, non dovete far altro che partecipare a un contest assolutamente nuovo: dal 31 maggio al 17 giugno, il Parco del Cavaticcio diventerà Bio Parco 2013, l'iniziativa promossa da Biografilm Festival, che proporrà ogni giorno proiezioni, spettacoli teatrali, incontri, concerti e, da quest'anno, una novità importante: il Food District, con proposte culinarie selezionate attraverso 6 punti fondamentali e tre categorie di prezzi, 3, 5 e 7 euro.


Biografilm Food District è un’area dedicata alla ristorazione ma non solo, è uno strumento per la diffusione di alcuni  valori che Biografilm promuove sin dalla sua nascita: la tradizione, la cultura, la qualità, il rispetto per l’ambiente  e la convivialità. Per questo il Festival lancia Feed the park, la call per le migliori proposte alimentari con cui deliziare l’estate dei bolognesi e dare linfa a uno dei parchi più prestigiosi del verde cittadino. Il concorso è rivolto ai ristoratori locali che vogliano proporre le proprie pietanze all'interno della meravigliosa cornice del Parco del Cavaticcio, fulcro dell’estate bolognese.
 Non ci sono limiti alla fantasia del menù, l’unica regola è proporre tre specialità con prezzi concordati di 3, 5 e 7 Euro.
 La prima scadenza per segnalare il proprio interesse al progetto è fissata per giovedì 18 aprile.I soggetti interessati dovranno compilare il modulo online:
http://goo.gl/tIx7i
 Dopo questo primo step i candidati saranno contattati dall’organizzazione per procedere alla definizione della collaborazione.
I progetti che andranno a connotare le isole food saranno analizzati e selezionati contestualmente alla ricezione. Le proposte che giungeranno prima avranno perciò maggiore probabilità di partecipare all’iniziativa.
 Le comunicazioni relative all’iniziativa e all’assegnazione degli slot saranno pubblicate sulla pagina web biografilm.it <http://bio.it>  e Facebookwww.facebook.com/bioparco2013 <http://www.facebook.com/bioparco2013>


Saranno selezionati i progetti e le proposte che rispettino questo decalogo:

1. love history -  presentare un menù che dia una garanzia di tracciabilità e appartenenza storica del cibo, i suoi ingredienti e l'esecuzione tradizionale della ricetta del piatto

2. be local - promuovere il territorio di appartenenza dei propri piatti usando prodotti tipici del paese da cui proviene

3. be ethic –-nello svolgimento della professione e nel rispetto di un sapere e saper fare tramandati, senza corromperli, promuovendo stili di consumo responsabili e sostenibili

4. respect the park - non tradire l’essenza del Bio parco, think green e rispettosa dell’ambiente

5. be social and creative - creare sinergia con altre attività di produzione enogastronomica, associazioni, enti o semplicemente con il vicino di postazione. Sperimentare, proporre qualcosa di nuovo pur rispettando i principi di qualità ed eco sostenibilità.

Commenti

  1. mah...potere del blog! (ciao funkyssima!! magari ti vedremo al food district da protagonista???)

    RispondiElimina
  2. fanchiea! la pic è bellissima!!! :)
    dai dai tutti al food district!

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea

Post più popolari