Va' dove ti porta l'odor di fritturina: alcuni porti di mare a Bologna

Banco 32 è il nuovo ristorante del Mercato delle Erbe di via Ugo Bassi, nell'ala di sinistra, venendo da via Ugo Bassi, dove c'è la pescheria. Si chiama così per riprendere il numero del banco del pesce che c'era in origine e sarà aperto dalle 8 alle 22, quindi dalle colazioni ai cicchetti, a partire da domani. E insomma…va' dove ti porta l'odor di fritturina


Qualche settimana fa ho ricevuto una proposta molto carina. Mi è stato chiesto di organizzare una passeggiata alla scoperta del nuovo profumo di Bologna. Proprio una visita guidata. Chiaro che ve ne siete accorti anche voi, perché girate tantissimo, come me, col naso all'insù, gli occhi bene aperti e una curiosità che vi divora: la nostra città da un po' di tempo ha un nuovo odore. Un profumo di tanti mangiarini che insieme creano delle isole inebrianti sopra la nostra testa. E se tradizionalmente per le nostre strade è sempre soffiata una brezza di mortadella - vero o falso che sia… che si sentisse insomma- da qualche tempo il vento ha fatto il suo giro, è passato da Cesenatico e ha portato da noi un odore di pesce fritto che ci fa sentire tutti un po' in vacanza, col cono di carta gialla e lo stecchino in una mano e la piadina in un'altra. Insomma, tra tutte le nuove proposte gastronomiche che si affacciano sulle nostre strade, quella della cucina a base di pesce è il nuovo tormentone. Aprono pescherie e rosticcerie come se tutti avessero una memoria collettiva da #unestatealmare. Perché il pesce fritto è così, è spensieratezza. E' leggerezza. E allora ho deciso di chiamarla proprio così la mia "promenade" che ha già una data, giovedì 22 maggio dalle 18 alle 20: "Va' dove ti porta l'odor di fritturina: passeggiata in 10 tappe nei nuovi distretti del cibo alla scoperta del profumo di Bologna". E chi poteva avermi proposto un progetto del genere se non Smell Festival? Che quest'anno, guarda la coincidenza, è dedicato ai sogni. Naturalmente il giro comprenderà la visita ai locali più nuovi, anche con tappe degustative e riflessioni naif in stile Bea, che ha scelto come argomento "core" sbandierato dal titolo quello che in questo momento va per la maggiore, ma non rappresenta certo l'unico sapore urbano.



la pescheria Tinarelli è rinata e se qualcuno avesse ancora dei dubbi sulla capacità rinnovatrice di una nuova apertura...


Quindi, se domani inaugura Banco 32 con lo chef Lionel che andrà a fare la spesa alla pescheria dirimpettaia e poi in giro per il mercato alla ricerca di verdure e farà così il suo menu quotidiano in nome di una cucina del mercato all'ennesima potenza (me lo immagino… gli manca una rapa e dice…scusate un attimo che faccio un salto di là…dove di là è una possibilità infinita di verdure sui banchetti) con il pesce al centro, proprio dall'altra parte della strada -lo sapete ormai bene- ha aperto quella che più di tutte le altre attività sa di Romagna, cartoccino e salsedine: è la Pescheria San Gervasio con i tavolini fuori sotto al portico e la boa azzurra che richiama il viandante. La rosticceria lanciata da Manuel e Maurizio del Banco del Vino ha un ricco menu di goloserie con l'ingresso recente del fish'n'chips e una serie di new entry che verranno rivelate la prossima settimana.


Pescheria Mediterraneo, il mare fuori porta arriva il mercoledì sera

Il mare a Bologna, quello che ci fa sentire sempre un po' come se fossimo arrivati in porto con la nostra barchetta, è arrivato a Bologna qualche anno fa quando la Pescheria del Pavaglione ha deciso di diventare anche luogo di aperitivi proponendo piattini di pesce e vino tutte le sere, eccetto il lunedì, giorno di chiusura. E quando, un anno dopo, la Pescheria Mediterraneo appena fuori porta, in viale Oriani, ha replicato il tipo di rito in pescheria, raccogliendo immediato successo, facendosi anche conoscere meglio: in questa città, seppur piccola, succede che uno non va mai a esplorare le pescherie degli altri quartieri, a parte quelle già famose per passaparola, tipo quella del Mercatino rionale di Chiesa Nuova. Bene, tra un mese (potrebbe anche slittare, ma al momento la data è il 3 aprile), dovrebbe sbarcare in città un'altra apertura intrigante, ovvero quella dentro al Mercato di Mezzo chiuso per un po' di anni: qui nella nuova struttura su due piani e vetrate nel quadrilatero, tra la pizzeria di Eataly, le birre Baladin, il forno Calzolari, la nuova creatura di Gino Fabbri e Granarolo, la Macelleria Zivieri e Alce Nero, ci saranno i manicaretti a base di pesce della Pescheria del Pavaglione che se in negozio brilla per il pesce crudo e le ostriche, qui si dà da fare con il fritto e il cotto.
Pare proprio che l'ultima tendenza, assieme a quella di dar vita a distretti del cibo (al Mercato delle Erbe entro luglio, dovrebbe sorgere rinnovata anche l'ala destra, dove ora c'è Via Lattea, con Altro?, un "collettivo" di ristorazione che comprende pasta fresca, insalateria, bar, ristorante, negozio di gastroggettistica) e ancor prima forse all'ossessione per gli hamburger gourmet, aia assolutamente chiara. E a questo punto non faccio fatica a immaginare che magari, anche al Cavaticcio della Manifattura delle Arti, quest'estate, tra le bancarelle del Bioparco, ci sarà un corner devoto al pesce fritto. Il porto col mare c'è già, le sdraio pure… manca la sabbia!

-Banco 32, dentro al Mercato delle Erbe, via San Gervasio 3A (chiuso la domenica, 051269522)
-Pescheria del Pavaglione, dentro al Mercato di Mezzo tra Pescherie Vecchie, Clavature e Drapperie (il mercato sarà aperto 7 giorni su 7 dalle 9 alle 22)
-Pescheria San Gervasio, via Belvedere 13/d (domenica e lunedì chiuso, 051262189)
-Pescheria del Pavaglione, via Pescherie Vecchie 14/a (chiusa il lunedì, 051227798)
-Pescheria Mediterraneo, viale Oriani 26/d (piattini e vino il mercoledì, 051347023)

Commenti

  1. da brava gastrosecchiona mi prenoto fin d'ora per la visita guidata!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. soppa…sarò preparata a rispondere degnamente alle tue domande?

      Elimina
  2. che allegria che mette questo bel posticino,curato e caloroso :)

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea