Nel salotto di Miles c'è il panino buono, pulito e jazz

il salottino cool (e jazz) del Miles

Quando si sale su per la scaletta e si arriva in cima, sai proprio di essere arrivata nel salottino perfetto dove ascoltare musica, leggere libri e riviste, fare lunghe chiacchierate con le amiche. Perché sei a casa di Miles, o almeno di quell'immaginario"cool" (e jazz) che un nome come quello di Davis si porta dietro, e vorresti restare seduta sul divano verde di velluto, un po' più di un'oretta e il tempo di un panino e di un Apranzo che a questo giro, a me e alla Bea, sembra davvero speciale. Per luogo, cibo, maniere. Insomma, c'è un nuovo posticino dove mangiare in città, si chiama Miles e chi l'ha aperto - tanto per andare avanti con il copione più apprezzato del momento - prima faceva un lavoro molto diverso. Nella musica tutta la vita…. e questo è assolutamente un dettaglio importante. Qui il ritmo c'è!





Fabio e Cristina, originari di Roma, questa nuova vita hanno deciso di viverla a Bologna e di dedicarla alla loro grande passione per il buon cibo
E' impossibile entrare al Miles e non far qualche domanda a Fabio, il gestore, dopo aver mangiato uno dei panini in menu. Perché questo è un progetto ambizioso, si capisce, nonostante si respiri semplicità. Miles può essere definito una paninoteca gourmet, dove questa parola usata e abusata, ci serve per dire che tutto quello che va tra le due fette è frutto di ricerca e selezione, sotto l'ala protettrice di Slow Food. Allora, forse, tanto per citare il mondo Slow del futto, allora si potrebbe proprio dire "buono, pulito, giusto". Non amo molto le frasi fatte, gli aggettivi mantra, ma qui la passione va esattamente in questa direzione, quindi prendo e porto a casa i racconti di Fabio, sul suo viaggio di sapori "in vasetto" che per l'estate si concentra sul sud Italia, tra Sicilia, Liguria, Calabria e Puglia. Proponendo la cipolla di Giarratana che finisce in mezzo alla ciabatta con mosciame di tonno e pomodoro confit (il primo panino che ho assaggiato, il secondo, in un altro giorno - poiché uno è anche troppo!- è stato il fior di latte con acciughe, zucchine e pomodoro confit) o il manzo marinato che sta in compagnia di parmigiano e gelée di Nero d'Avola e cannella. 




Qui per i carnivori è un regno infinito, ma credo che ci saranno sorprese anche per pescivori e mangiatori di formaggi nella lista che si compone di "creazioni" a 7 euro, "top" a 8 euro e "rigorosi" a 4 euro, ovvero quelle imbottiture classiche con mortadella, cotto, salame e crudo. Un posto carino per il pranzo e per aperitivo/sera, con una appassionata selezione di vini venduti sia in bottiglia che al calice (dal lambrusco Battagliola a 3,50 all'Etna Bianco Graci a 5 euro o Rosè Gavoty o Galiniere a 5 euro) e birre Theresianer e Bitburger.
Offerta gastronomica buona e davvero sostanziosa a parte (per me un panino intero, che viene portato al tavolo tagliato a metà nel cestino, è davvero tanto), questo è un locale realizzato molto bene. Offre spunti stimolanti per ragionare sulle nuove architetture del cibo che sono sempre più rilevanti nel successo di un'impresa. E Miles ci fa anche pensare che questo sia certamente il momento dei progetti piccoli, con proposte veloci ma curate e che esprimano un demone… quell'ossessione che prima o poi, nella vita, può diventare quotidianità.

Miles
via Caduti di Cefalonia/angolo con Apple Store
051 031 4861
dalle 11 alle 21,30



Commenti

  1. Ari Up non può resistere… ma ci siete state???

    RispondiElimina
  2. bel post davvero,molti spazi e tanta luce :)

    RispondiElimina
  3. sì Mirtilla, bella la luce! come stare all'aperto

    RispondiElimina
  4. gnamme...sbauscio come una lumaca al pensiero del fior di latte con acciuga e pomodorini confit....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi, cara Ivana, sti panini sono giganti!!! AIUTO! (ma sai che sbausciare in genovese è sbavussare?)

      Elimina
  5. Ohhh questo mi era sfuggito. L'interno sembra carinissimo, molto luminoso come piace a me. Lo proverò sicuramente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' interessante, tra il piano basso e quello sopra, sembrano due locali distinti. il che è interessante, con la parte bassa più estiva e quella alta più invernale. Un locale per tutte le stagioni :)

      Elimina
  6. Complimenti per la bellissima recensione.
    Ho mangiato anche io in questo localino e sono stato colpito dalla cortesia, dall'ambiente gradevolissimo e dall'altissima qualità dei prodotti proposti.
    Da tornarci sicuramente.

    RispondiElimina
  7. grazie Frank, tra tutte le nuove aperture, una di quelle di più alto livello. Presto sarà necessario fare una guidino "scremante". e grazie per seguirmi!

    RispondiElimina
  8. anch'io ho mangiato un panino veramente di grande livello, lo consiglio molto caldamente ! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea

Post più popolari