Alle ragazze non far sapere...pere in mille salse a Renazzo


A san stè a la fira ed Renazzo oili oilà.... Perdonatemi questo momento altamente local, ma mi è venuto spontaneo canticchiare questa canzoncina nel dialetto bolognese che in origine parla della fiera di San Lazzaro di Savena (Bologna) e che io ho sostituito con quella di Renazzo, paesino in quel crocicchio di confini che a maggio è stato epicentro del sisma emiliano. Renazzo è a 33 chilometri da Bologna e 7 da Sant'Agostino e 9 da Finale Emilia e forse questi due paesi li avete sentiti nominare parecchio al telegiornale. Lì il terremoto ha distrutto parecchia roba. A Renazzo, invece, ha picchiato forte ma i danni sono stati più contenuti. All'amica Silvia, che con le amiche del cuore sono andata a trovare proprio lì ieri sera, toccherà "legare" la casa per darle maggiore stabilità. E questo è successo a tanti.
E insomma, ieri sera, con la comitiva di ragazze urbane e che per lo più abitano in Bolognina (abitare nello stesso quartiere è un dono) siamo andate a celebrare due compleanni - il mio e quello di Silvia che siamo due cancerine- proprio a Renazzo, alla fiera delle pere che finisce domani sera e vi assicuro che se riuscirete ad andarci...non ve ne pentirete . Era stata una promessa dallo scorso maggio, perché Silvia con la sua famiglia, ha vissuto comunque momenti di grande ansia. E, invece dii festeggiare come al solito a Bologna, abbiamo pensato che sarebbe stato speciale andare nella sua terra. Dove, tra l'altro, c'è questa sagra con un menu tutto di pere che è stata una grande scoperta.




il centro tavola: notare la tovaglia da grandi occasioni e poi, nelle altre foto vedrete piatti, forchette e bicchieri veri. Il ristorante di questa fiera è davvero elegante e all'altezza di un ristorante "vero"

Siamo arrivate a Renazzo alle 8 di sera, partendo dalla Bolognina alle 7 e un quarto. Grazie al navigatore non abbiamo sbagliato strada, perché tra tutte le 5 che eravamo, non abbiamo ancora capito come si faccia ad arrivare là. Ma Silvia lo sa e ci perdona. Ogni volta la stessa pantomima. E comunque... arrivo e aperitivo al bar davanti alla bellissima villa dove si tiene la sagra. Aperitivo a base di birra BiRen, ovvero l'artigianale di Renazzo che io avevo già assaggiato al Giro di Vite dii Corticella. Di nuovo una buonissima scoperta, rafforzata anche dall'assaggio, dopo, a tavola, della meravigliosa "Claudie", una blanche aromatica strepitosa. Della sua fattura si legge" abbiamo unito buccia d'arancia e semii di coriandolo impiegati nelle classiche birre belghe, con spezie di nostra scelta e luppoli aromatici di prima qualità...".


una delle magliette sfoggiata dal personale della sagra...e vi giuro...me le sarei comprate tutte, una più "cool" dell'altra

Poi alle 21,30, come previsto dalla prenotazione di Silvia (sì, qui si può anche prenotare, ) abbiamo fatto la nostra entrata al ristorante e, davvero, sono iniziate le danze!
Abbiamo assaggiato tutto: dal tris di primi, risotto, cannelloni e fiocchetti tutti a base di pere, tortino alle pere, pere gratinate, minute alle pere. E poi i dolci: panna cotta, semifreddo e sorbetto. Una cena coi...fiocchi!


panna cotta alle pere e caramello (2,50 euro) anche se avrei assaggiato volentieri lo strudel che era finito 2- nella lista dei prenotati ci siamo anche noi 3- la birra Claudie 4- gruppo di ragazze ad una sagra. Siamo 6 e nel gruppo delle "amiche" che in tutto il mondo chissà quantii ce ne sono, mancano 5 amiche. Le ragazze del centro avevano da fare! Così, da sx: Giorgia, Stefania, Francesca, là dietro nascosta Silvia, Angela, e moi, Bebe-Bea.


Ecco il tris di primi: il mitico fiocchetto di pere e pecorino (la sfoglia, se la tirate con la macchina, la tirate al penultimo buchino, perché rimanga un po' grossina per farci il sacchettino), il risotto alle pere e i cannelloni pere e riicotta (8,50 euro) 2- il cuoco Paolo Cavazzana 3- il secondo cuoco 4- il mio regalo: in questa scatola ho trovato un buono per un corso di cake design e un paio di cuffie color prugna da dj. Le amiche mi conoscono proprio bene! Regali per Silvia: uno zaino da pic nic con tazze e piatti e posate d'acciao e plaid e un kit per decorare i cupcake

36 fiera delle pere di Renazzo (Cento, Fe)
dal 18 al 23 luglio
cena in due turni alle 19,30 e alle 21,30
info qui 

Commenti

  1. Menù tutto pere, quante idee ...! Ho fatto anche io un desser con delle pere locali ! Il buono, in regalo, per un corso di cake design mi sembra un'idea fantastica ! Ciao Bebe ! sono nuovamente a Pantelleria, tu quando arrivi Un abbraccione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto da te sai? ne vorrei assaggiare almeno una.....:)

      Elimina
  2. Non conoscevo questa fiera Bea! me la segno per il prossimo anno..
    Augurissimi anche da parte mia!! ottima scelta di regali da parte delle tue amiche!!
    Bacioni!
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. merita tanto, sia per il menu che per l'organizzazione. mica scherzano questi!

      Elimina
  3. Ahhhhhhh, l'anno scorso una mia amica era la testimonial del manifesto... Io invece sono andata alla sagra della Salama da Sugo a Buonacompra... Sempre buonissima come ogni luglio, ma davvero per gente tosta, soprattutto con il caldo di quest'anno. Ma non si poteva mancare, terra e amici terremotati hanno bisogno di normailtà.

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea

Post più popolari