La polpetta di ceci senza il remix di Simone


Eccomi qui dopo un giorno di respiro, ieri, in cui ho riflettuto su martedì sera. C'è stata la presentazione del libro ed è venuta davvero tantissima gente. Ha partecipato una decina di famiglie, da Bologna e dalla mia regione, e la cosa meravigliosa è che tutte hanno cucinato per l'aperitivo che c'è stato verso le 7 e mezza. Sul tavolo del banchetto accompagnato dai vini del nostro sponsor Zaccagnini, c'erano la torta cioccolato e fleur de sel di Magalì, la torta di riso dell'Anna, i romantici gnocchi al buon pescato della famiglia Colui-Colei, la vinegret, ovvero la macedonia di verdure cotte di Alla, le tagliatelle di montagna alla ricotta affumicata con semi di papavero di Raffaella, la crescenta campagnola di Romana, la torta di salmone affumicato di Silvia, le scarole americane di Vincenzo, la porchetta di Guido. Gabriella, non potendo fare la zuppa di cardi, perché difficile da trasportare in libreria, ha preparato le pizzelle abruzzesi.... E poi è arrivato Simone, con la sua polpetta di ceci remixata alla bolognese con sugo di pomodoro e piselli. Un trionfo.
E io oggi mi son data ai fornelli per cominciare a testare personalmente un po' delle ricettine delle famiglie, cominciando proprio dai falafel, le polpette di ceci...ma senza remix.







 Questa polpetta mediorientale, che a Bologna trova il suo successo italiano, essendoci qui ormai più kebaberie/falafelerie che pizzerie take away. Simone Fogacci la cucina spesso e visto che ne fa tante di polpette, quando gliene rimangono le porta a sua madre, che abita al piano di sopra (appartamento diverso, stessa palazzina  Casalecchio di Reno) e le riscalda mettendole nel sughetto delle polpette "traditional", ovvero pomodoro e piselli.
Io del falafel adoro soprattutto la sua anima vegana fantastica! E poi l'odore del cumino che si diffonde quando inizi a friggere. La consistenza, coi pezzettini di ceci che sì, sono frullati sottilmente, ma la loro consistenza la regalano comunque. Da qualche parte, in uno dei tre scatoloni che ancora devo disfare dal trasloco (mi manca un mobile!!!) ci devono pure essere i falafel maker che avevo comprato in Giordania circa 15 anni fa. Sono di ottone e fanno il falafel perfetto. Spero di ritrovarli!
E comunque, falafel per me=comfort.
R poi un piccolo aneddoto divertente (per me): ieri sono andata al negozietto all'angolo di casa mia gestito da una famiglia araba. Cercavo il prezzemolo per il falafel. Non c'era...allora ho chiesto se i ciuffetti del sedano potevano andare bene ugualmente...perché dovevo fare i falafel. A quel punto, credo per simpatia, il signore dietro al banco ha detto: "aspetta un attimo vado a veder in frigo". E andato "di là..." nel retro bottega..e mi ha regalato il prezzemolo. Sarà stato il potere della cucina???

Ecco la ricetta di Simone (senza la parte della salsa...quella magari...se acquistate il libro...)! che un po' ho remixato pure io aggiungendo il cumino e utilizzando un po' di farina per legare la pastella perché io non sono così brava come Simone!!!

Polpette di ceci


x 4/6 persone

ceci secchi 250 gr
cipolla 100 gr
carote 100 gr
peperoni verdi 100 gr
prezzemolo 1 mazzetto
olio per friggere qb (ho utilizzato un piccolo pentolino diametro 10 dove ci stanno 3 falafel a volta ben immersi nell'olio)

La sera prima mettete a bagno i ceci in acqua fredda e il giorno seguente li scolate e si mettono nel frullatore con tutti gli ingredienti tranne l'olio, frullandoli fino ad ottenere un composto omogeneo e fine.
Pronto il composto metto a scaldare l'olio in una padella dai bordi alti, preparo le polpette di forma tondeggiante un po' schiacciata. Le friggo nell'olio caldo ma non bollente in modo che alla fine risultino ben cotte all'interno e piuttosto scure all'esterno.
A questo punto io ho preso le polpettine e le ho adagiate su carta assorbente. Le ho servite con insalata, pomodori e un po' di yogurt condito con un pizzico di sale alle erbe.

Commenti

  1. L'idea di queste polpette mi è piaciuta subito, tu poi avevi avuto la fortuna di assaggiarle anche prima. Sarà che per ceci e legumi vari io e Luca abbiamo una vera passione, sarà che ultimamente prepariamo spessissimo zuppe e questa ricetta rappresenta qualcosa di nuovo per noi, sarà che mi sono messa in testa di cucinarle a nostra volta!
    Ci chiedevi giorni fa del Ciocco-Show, le nostre impressioni. Beh, alla fine è solo una sorta di mercato, mentre girovagavamo per gli stand, Luca ed io ci dicevamo proprio questo, che manca qualcosa di interattivo, vale a dire laboratori, possibilità di conoscere, di capire, di chiedere. Invece è solo una sorta di mercato puro e semplice, peccato!
    Bacioni
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Ciao Bea ! Mi ero persa il post precedente !!!! ma complimenti che bel lavoro !!! chissà che soddisfazione ! Brava !!!!!!

    RispondiElimina
  3. buonissimi questi falafel!

    e complimenti per il libro!

    RispondiElimina
  4. Ottime queste polpettine con un mix di sapori di tutto rispetto, mi immagino il sapore che sapore sprigionino nel palato.

    Bacio e buona serata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Ciao,molto appetitosa questa tua variazione del felafel!Ricetta segnata.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  6. Hehehe. Meravigliose queste polpette. Il marito è dalla settimana scorsa che chiede polpette e non ho ancora trovato il tempo. Dai che domani con questa tua ricetta nuova fiammante (per me) mi ci metto. Un bacio, a presto

    RispondiElimina
  7. Serendipity...credo di trovare "solo"polpettine di ceci (certamente ottime)e invece ecco un blog grazioso, divertente, diverso dai mille e più di mille che si emulano a vicenda..Complimenti,davvero!
    Ps:scappo a leggere i tuoi post taggati "dove mangiare a Roma"!!
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  8. Luca e Sabrina_ beh, vedo che la pensiamo allo stesso modo sul cioccoshow...un po' limitato davvero. sarebbe un'occasione per tirar fuori molto di più! E per zuppe e polpette...anche io mi farei solo zuppe! con questo freddo sono il comfort food per eccellenza ;-)

    Rossella_ grazie cara. Adesso devo fare io un giro da te per chiederti alcune cose sulla Birmania...

    Gaia_ grazie cara!

    Letiziando_ carissima, grazie per la visita...vengo a trovarti :)

    E grazie alla GRAZIA!

    Edith_ oh cara, ben ritrovata e contenta che ti piaccia

    Riviera_ farai sapere come son venute e se son piaciute ;-)

    Laura_ che nel complimento...serendipity...anche io adoro questa modalità. grazie cara e vengo a trovarti!

    Lefranc_come le fai?

    Pensieri e Delizie_ grazie cara. Un altro blog da visitare!!!!

    RispondiElimina
  9. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  10. AHHHHHHHH, io adoro i ceci, una volta avevo improvvisato delle golosissime polpettina anche io... Le linko per i goliosi (che sono i curiosi golosi!)
    http://contornomoda.splinder.com/post/20306969/buona-pasqua

    RispondiElimina
  11. cercavo appunto una ricettina di Falafel...
    grazie mille...
    questo libro lo trovo a Bologna da qualche parte? scusa ma sono un pò tocca.

    RispondiElimina
  12. e non credere che non ti abbia sgamato il piattino della maisonDuMonde :o)

    RispondiElimina
  13. Antea_il cecio è troppo buono! e vai col link!

    Veronica_ oh sì piattinomaison! il libro lo trovi da Feltrinelli e all'Ambasciatori...;-)

    RispondiElimina
  14. che buoni i falafel....mia cugina, che è vegetariana, mi ha attaccato questa mania!!
    Quando verrà a natale gliele farò!
    Nel frattempo ti seguo volentieri!

    RispondiElimina
  15. Grazie Federica, sei molto carina a dirmelo! Io coi falafel farò la cena di Natale con le amiche. credo mettano d'accordo vegetariani e carnivori. insomma, piacciono a tutti! Auguri!

    RispondiElimina
  16. provate per il consueto pranzo pre-natalizio a casa di un'amica...standing ovation di panze...un successone!
    grazie e complimenti

    RispondiElimina
  17. Apperò Ivana...sono molto contenta! Lo faremo sapere allo chef Simone! Auguri!

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea

Post più popolari