Smeraldino: un posto in veranda per la pizza cornicione

la mini pizza margherita di Smeraldino. Qui, però, il top sono i taglieri e tra le pizze, come mi ha rivelato Alessia, la meglio è la salsiccia friarielli

Un po' anche io mi sento alle olimpiadi. Che devo ancora partire però. Sono in fase attesa, perché il colpo d'inizio è lunedì e poi finalmente anche io gareggerò in uno degli sport che mi riesce meglio: la vacanza al mare. La disciplina è quella della lucertola sullo scoglio...quante ore posso resistere? Tante. Non facendo assolutamente nulla. Ma credo di non essere l'unica, no?
Vabbè...ma che c'entra questa pizza qui sopra con questo excursus nella mia mente desiderosa d'ozio? C'entra eccome...visto che un altro sport da me amatissimo è andare a mangiare in posti carini, che in questo periodo devono anche essere freschi e assolutamente bucolici.





pizza con cornicione, non la mia preferita, ma pizza buona. Ho digerito e niente arsura! Un tagliere in tre ragazze - mangiatrici ma non esagerate - per me è perfetta! Un tagliere e una piccola margherita + 3 bottiglie d'acqua, 31,50. Un tagliere dai 14 ai 18 euro. 


Bene, quindi ecco che, dopo tante volte che mi ha detto "andiamo da Smeraldino che ti devo fare assaggiare la pizza più buona di Bologna" l'amica Alessia (che è anche una collega molto simpatica) mi ha finalmente portata alla pizzeria di Ozzano (che per chi non è di Bologna è un paese alle porte di Bologna, dopo San Lazzaro di Savena) assieme a un'altra collegamica, Barbara. Quindi, qualche sera fa siamo andate a mangiare "la più buona pizza napoletana della città". A detta di tutta la città... con alcune riserve, perché per altri la meglio è Reginella, in via dell'Arcoveggio. Se siete curiosi un po' di cose sulla pizza a Bo le trovate qui.
Come ho già detto altre volte, non sono una grande amante della pizza. Soprattutto perché non la digerisco quasi mai, con conseguente arsura, sveglia disidratata la notte ecc. Ho trovato però quest'anno, alcuni posti dove mi piace. Il primo è Berberè che ormai è il mio pizzaiolo di riferimento. Qui trovo proprio alcune cose che mi garbano parecchio: pizza digeribile perché dalla lievitazione lunga e "madre"e con abbinamenti interessanti, oltre ai classicissimi, poi crosta bassa. Il cosiddetto "cornicione" non mi fa impazzire. Che è poi quello della pizza napoletana. Che è proprio una questione di gusto e, tolto quello, la pizza Smeraldino mi è piaciuta. L'ho digerita, anche se sono stata accorta e la parte cornicione l'ho lasciata.
Allo Smeraldino la caratteristica sono i taglieri di pizza: puoi prendere due pizze diverse e farne una e una te la mangi tranquillamente in tre, a meno che non siate serissimi mangiatori di pizza, ecco.
La nostra scelta è caduta sulla "Speciale" con mozzarella, pomodorini e basilico e sulla "Verdure". Poi abbiamo provato una margherita con bufala ma versione mignon. Mi piace questa cosa delle misure, a ognuno la sua "dose". La lista è bella lunga e piuttosto carnivora. Se non mangiate carne potete però chiedere di escludere l'ingrediente che non vi aggrada...anche se a me questa cosa mi lascia sempre un po' perplessa perché se è stata pensata così sarà buona così. Vabbè....seghe mentali.
Nota molto positiva: si mangia in veranda e, nei giorni di calura, è una meta consigliatissima. Appena fuori Bologna, come fare un giro in campagna!

Pizzeria Pino Smeraldino
via Emilia 96, Ozzano Emilia
051798867
chiuso lunedì

Commenti

  1. Risposte
    1. chissà se alle pirotten porteremo mai un pizzaiolo!!!

      Elimina
  2. Ciao Benedetta ! Se vuoi fare la pizza al mare ho del lievito madre da darti ... Non abbiamo rinunciato alle pizze e ho messo il fornetto in terrazza... Dopo ferragosto ci vediamo eh ? ! buon arrivo !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che bello! chiaro che voglio fare la pizza al mare:) e tu sei davvero piena di risorse...che bello! buon ferragosto intanto!!!

      Elimina
  3. ....io (che non cuocio nemmeno un ovo sodo ma...non spargere la voce) mi sono dilettata in una pizza casalinga alla quale non doveva mancare quanto meno la qualità delle poche materie prime indispensabili...attingo nelle mie supersommerse memorie culinarie e...una volta mi avevano consigliato un pacchetto di farina con lievito madre del Mulino Rosso (NaturaSì)...comprato, seguite le struzioni, farcite le pizzette con diametro 15cm alla Berberè che sono ormai le uniche che posso mangiare eeeeeeeee....risultato eccellente!!!!!!!! S Q U I S I T E !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello che mi dici è molto molto incoraggiante cara Elena. Io mai fatta pizza a casa e se a te è venuta tipo berberè mi sa che vorrei provarci. grazie!!!

      Elimina
  4. Ho mangiato allo Smeraldino qualche tempo fa con i miei colleghi; a me è piaciuta molto, l'ho trovata digeribile (ed io mi sono spazzolata anche il cornicione) e saporita senza essere salata! Berberè, invece, è stata una scoperta recentissima, sono andata una sera (dopo aver spulciato il tuo blog alla ricerca di qualche tuo impeccabile consiglio), ed è stato amore al primo morso :-)

    RispondiElimina
  5. Cara Bebe, ripropongo l'idea: Club des Pirottines da Berberè!!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea