BACK TO SCHOOL: Aurora Mazzucchelli per Les Pirottines

lunedì 15 ottobre, Aurora Mazzucchelli per Le Club des Pirottines con i Ravioli di Parmigiano (illustrazione di Francesca Carloni)
Mi sento un po' come H&M quando presenta le linee limited edition create da "guest" specialissimi. Così quelli di noi che non si possono permettere capi "firmati" del mercato più lussuoso, riescono ad accedere a creazioni del designer o della designer del cuore a prezzi accessibili. E per di più partecipando a un appuntamento in edizione limitata. Io ad esempio il 15 novembre ci vorrò essere in via Indipendenza alle 6 del mattino per cercare di far mio almeno un maglioncino o un abituccio della Maison Martin Margiela (anche se non c'è più lui da tempo come direttore artistico). Insomma, alta moda e bassi prezzi. Come succede a casa dei grandi cuochi più illuminati dove il menu del mezzogiorno è a 10/15 euro e la sera raggiunge cifre con 2 zeri.
Le Club des Pirottines segue ugualmente un paradosso: un appuntamento speciale con grandi cuochi ma gratuito. Una lezione di cucina high couture ma limitata a 20 persone e per di più in uno spazio piccolino dove la cucina è quella low profile di una casa dove si cucina pure poco. Adoro le limited edition, lo ribadisco.
Ecco quindi la nuova edizione limitata del Club des Pirottines: Aurora Mazzucchelli per le Pirottine.  Per chi non la conoscesse, la scuola è quella (gratuita) del Club des Pirottines, che si tiene a Bologna una volta al mese in una casa con galleria d'arte. L'abbiamo fondata io e Simona di Aspassoconblue per regalarci e regalare un sogno a chi come noi adora cucinare e adora fantasticare attorno a questo mondo.  Sta per cominciare l'anno scolastico, dopo la pausa estiva, e il primo giorno di scuola è il 15 ottobre.  Maestra di turno sarà Aurora Mazzucchelli
Stica....


Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi

Il Club è nato lo scorso dicembre da uno scambio di chiacchiere e riflessioni tra me e Simona. Avete presente quando vi ritrovate a fantasticare con un'amica o con la persona che amate e iniziate a progettare quello che vorreste fare? Io tutti i giorni ho un sogno che vorrei realizzare, e questo è uno di quelli che si è avverato. Con leggerezza, semplicità. Perché alla base c'era un'energia pazzesca e anche la voglia di riscattarsi da alcuni episodi che mi avevano lasciato un po' di tristezza. Ma come spesso mi trovo a ripetere con Simona, cose apparentemente negative son lì per farci arrivare a quelle positive. Così una sera, dopo una conversazione pubblica attorno a cucina e foodblog, andata proprio male perché promossa male, (ma proprio in questa occasione conobbi Simona) ho giurato che basta. Le cose di cucina le avremmo fatte noi. E così è nata la Scuola di Cucina e Scambio dei Saperi tra gente che ama questa bellissima arte. Gratuita (forse introdurremo una cassa comune per comprare qualcosa da bere e da sgranocchiare come aperitivo, perché fino ad ora ci abbiamo pensato sempre io e Simona) per chi partecipa e donata per chi insegna.
Dal dicembre scorso è stato un susseguirsi di amiche e amici chef, blogger o giornalisti  che sono venuti ad insegnarci cose bellissime perché si sono appassionati a questo progetto. E alcune amiche sono tornate per seguire le lezioni dei colleghi o delle colleghe. Abbiamo avuto l'onore di apprendere l'arte del macaron, della pasta brisè naturale, delle emulsioni, dei salatini (pickles) vegetariani, delle sfrappole vegane, delle cozze indiane (pure io ho insegnato i biscottini di natale). Sono passate Maria Del Conte, Beatrice Calia, Pina Siotto, Unocoockbook, Riccardo Facchini, Maurizio Ranucci. Lunedì prossimo entreremo nel mondo della pasta fresca con una maestra di quest'arte. Rubo le parole alla Blue per raccontarvi i ravioli al parmigiano di Aurora: "il Raviolo di Parmigiano non è solo un esempio di piatto che viene dal cuore ma è anche un concetto di vita, un riflesso dell’interiorità della nostra chef, del senso materno, del suo rinchiudersi al mondo per poi aprirsi allo stesso con amorevolezza ed energia. Questo esempio di cucina innovativa dal sapore tanto emiliano è un percorso sensoriale che parte dal cervello e tocca le corde del palato, percorrendo la lunga, intensa e gustosa strada dell’emotività gustativa".

Le Club des Pirottines
Scuola di cucina e scambio di saperi
c/o SpazioBlue, via Gandino 3, Bologna
quando? 15 ottobre 2012 dalle 19 alle 23
solitamente: una volta al mese, di lunedì
mezzo di promozione: Facebook
posti disponibili: 20


Commenti

  1. Il Club delle Pirottine è un posto magico dove si parla di cucina come di arte, si fanno nuove amicizie e questa volta si impara anche a fare il raviolo di Aurora Mazzucchelli!! La Bea e la Simona sono riuscite a creare dal nulla un evento mensile irrinunciable.

    RispondiElimina
  2. E' bello vedere come il "Club" è evoluto in questi (pochi) mesi di vita! il concetto alla sua base è nobile e profondo, e come tutte le cose fatte con passione riesce ad attirare, accomunare e far sentire parte di qualcosa persone diversissime fra loro.
    Grazie per tutto ragazze e ci vediamo lunedì!
    Francy

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia. Una grande iniziativa!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Ho scoperto il tuo blog pochi giorni fa! mi piace molto, anche perchè mi permette di conoscere posti nuovi qui a Bologna dove studio da un anno! leggo di questo evento, mi piacerebbe partecipare ma non credo ci siano più posti... é possibile comunque unirsi al club?!!! Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze, vi ringrazio tutte-tanto per le dolci parole. e mi piace che anche voi crediate parecchio in questo moto del cuore e del cibo! :))
      @Benedetta: purtroppo non ci sono più posti ma per la prossima volta seguici su FB alla pagina del gruppo Le Club des Pirottines, richiedi l'iscrizione e ti diamo l'ok! poi se vuoi venire a fare solo la spettatrice sei ben accetta, così vedi come funziona. grazie :))

      Elimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea

Post più popolari