Bologna ancor più bio: è nato il NaturaSì bar-ristorante e gelateria

NaturaSì è tutto in legno con una zona rialzata dove c'è una piccola libreria e il punto migliore di osservazione  e un banco luuuuunghissimo...

I locali che inaugurano nei mesi estivi mi fanno una grande simpatia. Trovo che sia una scelta intelligente. Poi magari è un mio pensiero e i motivi di un'apertura proprio nei mesi in cui la gente tende a lasciare la città per "spensierarsi" altrove è dovuta ad altro, però credo che proprio luglio e agosto siano mesi in cui è possibile testare bene l'avviamento di un locale. Senonché... c'è anche caso che il posto in questione, proprio perché è carino e regala "bellezza" nel deserto cittadino, finisca col diventare uno "summer shelter" deluxe, richiamando tutti coloro che in vacanza non ci vanno e che apprezzano la possibilità di andare a fare colazione o pranzo in un ambiente fresco, armonioso e che potrebbe benissimo essere uno di quei ristoranti che vogliamo visitare quando siamo all'estero. Ecco, questo è il punto: fino a qualche tempo fa i bei locali con quella personalità un po' nordica cesellata su legno chiaro, spazi ampi, informalità e cortesia esistevano solo nelle nostre "liste di cose da fare" delle vacanze. Ora, finalmente, ce li abbiamo a portata di mano anche nei mesi più sfigati che una città regina del "chiuso per ferie" come Bologna è condannata a vivere ogni anno. E NaturaSì versione pasticceria, gelateria, caffetteria e bar con ristorazione, che ha aperto in versione definitiva da qualche giorno accanto al supermercato di via Montefiorino e con una devozione per prodotti bio, è proprio uno di questi. Avete presente cosa c'era prima lì? Il Blockbuster. E un po' lo riconoscerete.




cappuccio al caffè d'orzo e latte di soia

Già ho avuto una bella esperienza con la città in sindrome prefugone di agosto. Ieri mattina, un po' afflitta da qualche acciacco di stagione (macché stagione, siamo in luglio!) e con una febbriciattola sulla via dell'esaurimento e soprattutto dopo tre giorni senza cappuccino del mattino, ho deciso, anche se un po' deboluccia, di amdare a fare colazione al NaturaSì. Almeno, mi son detta, lì troverò un surrogato salutista del cappuccio. E così è stato. Se siete proprio in astinenza e almeno la vista (meno il palato) e tutta l'esperienza benefica di una colazione col cappuccino volete un po' viverla, farà per voi l'orzo con latte di soia schiumoso (lo so, non è facile da crederci che state bevendo un cappuccio, con quel gusto un po' di segatura della soia). E poi una briochina al kamut per completare l'opera di sanezza.

se nella maggior parte dei locali di nuova concezione (con legno, materiali di recupero ecc) va di moda il muro-lavagna nero, qui, per essere in linea col concept NaturaSì, il muro è verde
le mucche vi sorvegliano dal prato, il panino che non finge e il succo di olivello, mensola con sgabelli alti per qualcosa di veloce
Del NaturaSì ho assaggiato anche i panini. E l'avvertimento, in questo caso è: non fatevi spaventare dall'aspetto del panino. Mi spiego, niente di che. Però credo che non siamo più abituati a trovarci davanti due fette di pane chiaro chiaro e sottili sottili con in mezzo un'imbottitura pacata, posata, misurata. All'apparenza fa un po' paura, perché non c'è nulla di esagerato, nulla che serva da esca per attivare l'acquolina. Un panino così, se lo vedessimo in una vetrina accanto ad altri panini, anche quelli di Eataly per dire, lo lasceremo lì senza nemmeno una parola dolce. Ma lui è super-bio, supernaturale e non si vende per quel che non è. Dovete un po' sposare la causa, crederci e non ve ne pentirete. Ecco magari il mio panino "Prugna" (questo è il nome) con mopur (il seitan grigliato era finito...il mopur gli assomiglia, è una complessa proteina del grano), miso, insalata e olio evo, magari l'avrei messo a 4,50 euro. Detto questo che è secondo il mio punto di vista il prezzo giusto, una volta ogni tanto posso investire 6 euro in un panino così. Mi è piaciuto e so che mi ha fatto bene. Più o meno tutti i panini. Nel menu anche insalate, che non ho assaggiatohanno questo costo, anche "Giovanna" con wurstel veg, ricotta, carciofi e funghi, mentre "Urchina" con tofu e spinaci ne costa 5,50 come "Somalia" con ricotta, verdura e mozzarella. Nel menu anche buona scelta di insalate, che non ho però assaggiato e di pasta. E tra le bevande il nettare di olivello spinoso (detto anche "un campione di sopravvivenza"), che fino a quel momento avevo solo considerato come pianta alla base di vari prodotti della Weleda.
In ultimo, che poi son stati i primi che ho assaggiato, apprezzo molto i gelati del NaturaSì. Diciamo che al momento, visto che ogni tanto il lavoro mi porta a passare in bici da quelle parti nel pomeriggio, una sosta idratante al NaturaSì ci sta.

NaturaSì
via Montefiorino 6/a
da lunedì a sabato dalla 7 alle 22
domenica 9-22

Commenti

  1. mo che bello....sabato prossimo colazionona!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e poi ci troveremo tutti in Montefiorino/ a bere dell'orzo al Naturasì...

      Elimina
    2. AHAHAHAHAH!!!! nuove forme di fattanza :)

      Elimina
  2. Ci ridurremo troppo bene quest'estate con tutto questo iezo e questo bio!

    RispondiElimina
  3. ciao Benedetta ! questa poi del NaturaSi mi sorprende e mi piace un sacco, chissà quando arriverà un posto del genere a Bergamo...... Mi spiace che tu non arrivi a Pantelleria, era così carino prendere u n aperitivo insieme.... e va be', bisogna anche lavorare, io ho già dato. Quest'anno sono arrivata tardi ma adesso sono qui spero tranquilla fino a metà settembre ! un abbraccione e stammi bene !!!

    RispondiElimina
  4. fino a metà settembre? wow...che invidia! hai proprio ragione Rossella, il nostro aperitivo dell'estate era un appuntamento di quelli deliziosi, un bacio benedetta

    RispondiElimina
  5. Bella segnalazione il gelato è veramente ben fatto e genuino vedi il fior di latte di capra mentre iper deludente quello della gelateria che usa solo latte di capra (negli ex locali di stefino Veg.)

    RispondiElimina
  6. Bea mi permetto di segnalarti l'Ape Bianca di Forlì visto che fai anche delle puntate extra BO penso che ti piacerà un sacco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè è sempre un piacere condividere indirizzi dove poi si è anche sicuri di far bella figura ancor meglio ;-)

      Elimina
  7. è verissimo, dell'Ape Bianca qualcuno di Forlì mi ha già parlato...motivo, il tuo suggerimento, ancor di più per andarci

    RispondiElimina
  8. Ci sono stata martedì a pranzo e non vedo l'ora di tornare! Per 9 euro un piatto abbondante e gustoso compsto da un tris di pietanze a scelta! Ho preso lasagnette con carciofi, farro con atzuki e insalatina. Tutto buono!

    RispondiElimina

Posta un commento

per me è importante sapere cosa ne pensate! grazie, Bea