venerdì 25 luglio 2014

Cucina fusion e cocktail al Catalina di Cervia

cocktail e cucina fusion al Catalina

La fortuna aiuta gli audaci. Ho pensato così sabato scorso, quando esattamente all'ora di cena desiderata, poco più delle nove, io, Ivana e Veronica ci siamo sedute al piccolo tavolo del Catalina. Per capire la riflessione bisogna essere stati almeno una volta sul canale di Cervia, quello che molti chiamano il "canalino". Un posto dove ogni sera d'estate è impossibile trovare un tavolo o una sedia liberi. Cioè, qualcuno li trova, visto che non sono liberi, ma immagino che si presentino molto presto o che magari prenotino. Per chi come noi è un po' bighellona, in sere d'estate così in cui è bello andare a zonzo, non programmare (che in città lo fai già abbastanza), curiosare e vedere cosa c'è in giro, la partita è bella che persa. A meno che…a meno che non si sia un po' audaci e si entri nei posti a far foto, che è la mania suprema delle blogger. E mentre sei lì che con le tue azioni a vanvera disturbi il metronomico lavoro del cameriere col vassoio carico di ghiaccio, cocktail e salatini, capita che trovi un posto dentro (meglio che niente pensi guardando con nostalgia chi è seduto a bordo canale) e che quello si trasformi invece nell'esperienza che stavi cercando da tutta l'estate.

mercoledì 23 luglio 2014

Negli orti con Mario Ferrara: è cena "rave"



è' il momento solenne dell'apparecchiatura immersi in un silenzio profumato d'erba e tramonto


Com'è che aprivo il post lunedì scorso, scrivendo del nuovo giardino dei mangiarini a Villa delle Rose? Introducevo la questione dei "ristoranti pop up" con una domanda: ci siete stati agli Orti di via della Braina/Orfeo? Mentre scrivo chissà perché pronuncio la domanda nella mia mente con la voce di Wanna Marchi… Forse che vi sto per vendere qualcosa? Non proprio, non è che ci guadagno, però mi sento davvero di incoraggiarvi e stimolarvi ad andare allo Scaccomatto nell'orto, la nuova avventura estiva di Mario Ferrara che qualche sera alla settimana la sua residenza ce l'ha qui, al civico 7 di via della Braina. Come questo mercoledì ad esempio, e forse anche sabato e domenica (leggo sulla pagina di FB dello Scaccomatto)…. dipende dal tempo. Ecco a voi, quindi, una nuova specie di avventura gastronomica, ovvero il Rave Restaurant. Per sapere dove e come e perché, stai sintonizzato. Anche all'ultimo momento.

lunedì 21 luglio 2014

Gozzovillando: è temporary food in Saragozza

Frittino in città con Fadiga Bistrot: ora anche a Villa delle Rose

Quanto ci piace la "versione estiva" dei ristoranti? Esordisco così, in questo inizio di settimana che mi fa venir voglia di andare a funghi oppure di essere al mare con stivali di gomma e cerata e contemplare le ondine un po' arrabbiate perché son state svegliate dalla pioggia. E nel frattempo, chiaro, mangiare un bombolone, bere un cappuccino e leggere i giornali pregustando l'idea che tutta la giornata farai quello. E punto. Sto sognando ad occhi aperti, chiaro, perché in verità faccio altro. E son qui a Bologna e torno all'inizio del mio discorso in cui consideravo la bellezza delle versioni estive di un po' di posti del cibo che in città son sempre di più e assumono forme e contenuti intriganti. Lo Scaccomatto negli orti di via della Braina/Orfeo lo avete provato? Il Salotto Inferno versione di Camera a Sud ma in piazzetta? E' bello stare lì. Ma la nuova novità, a dire il vero, è un'altra. E la potete scoprire salendo la scalinata di Villa delle Rose, dove vi aspetta Gozzovillando.

venerdì 18 luglio 2014

Hot Spot della Romagna: Buonaventura a Marina Romea

Ogni sguardo, al Buona Ventura, è una fotografia


E' iniziata già da un po' e ufficialmente, la stagione delle fughe romagnole. E c'è caso che, se è vero che l'estate è "finalmente cominciata" e siamo a metà luglio, allora andranno avanti fino ad ottobre. Del resto un tempo, anni Sessanta e prima, al mare si andava già a maggio. Poi giugno…infine…luglio. Ma fino all'autunno. E anche domenica scorsa, nonostante gli anatemi del Meteo cercassero di tenermi lontana dalla Romagna, con l'Adorabile abbiamo sfidato le previsioni e sabato sera siamo partiti alla volta di Ravenna per essere già al mare la domenica mattina, accettando un bell'invito… di quelli che speri solo di poter dire di sì. E siamo stati ricompensati per la fiducia. Giornata imponente di nuvole e cielo blublublu di giorno a Marina di Ravenna e tramonto intensissimo a Marina Romea, dove c'è un posticino stupendo…un "hot spot" rumagnul, per dire, che un tempo era quello dei surfisti. Benvenuti al Buonaventura!

mercoledì 16 luglio 2014

Nel salotto di Miles c'è il panino buono, pulito e jazz

il salottino cool (e jazz) del Miles

Quando si sale su per la scaletta e si arriva in cima, sai proprio di essere arrivata nel salottino perfetto dove ascoltare musica, leggere libri e riviste, fare lunghe chiacchierate con le amiche. Perché sei a casa di Miles, o almeno di quell'immaginario"cool" (e jazz) che un nome come quello di Davis si porta dietro, e vorresti restare seduta sul divano verde di velluto, un po' più di un'oretta e il tempo di un panino e di un Apranzo che a questo giro, a me e alla Bea, sembra davvero speciale. Per luogo, cibo, maniere. Insomma, c'è un nuovo posticino dove mangiare in città, si chiama Miles e chi l'ha aperto - tanto per andare avanti con il copione più apprezzato del momento - prima faceva un lavoro molto diverso. Nella musica tutta la vita…. e questo è assolutamente un dettaglio importante. Qui il ritmo c'è!

lunedì 14 luglio 2014

Il bagno bio e km0 della Riviera: Andrea (12) a Valverde

al Bagno Andrea di Valverde di Cesenatico è come essere ovunque nel mondo balneare. e quel che ci colpisce, soprattutto, è l'educazione dei frequentatori assieme ad alcune scelte gestionali controtendenza e coraggiose

Periodicamente, quando arriva il weekend, guardo il tavolo del salone (che poi è anche la cucina, poiché vivo in un bilocale) e istintivamente mi volto dall'altra parte. Non ce la faccio, dopo aver corso tutta la settimana per lavoro, ad avere a che fare con me stessa all'ennesima potenza. Il che vuol dire, soprattutto, decidere cosa gettare o tenere della montagna di carta che ho accumulato. Biglietti da visita, cartine, volantini, programmi di rassegne estive, lettere del condominio, pubblicità, etichette di vestiti, buste di carta che "potrebbero sempre servire". Raccattona ad honorem. Faccio una dolorosa cernita, ma alla fine, dopo aver gettato varie cose inutili che sullo slancio del momento credevo fondamentali, trovo anche suggestioni proprio carine di robe da fare. Tipo? Tipo andare al Bagno Andrea di Valverde di Cesenatico. Che in un momento di stanchezza esitenziale infrasettimanale, si rivela la soluzione ideale per una fuga con l'Adorabile. 

venerdì 11 luglio 2014

Un pranzo da Gamberini col nuovo menu estivo

salmone affumicato, cavolfiore al vapore, crostini di pane tostato con burro e salsa verde
E' sempre uno dei nostri posti preferiti dove fare Apranzo o trovarsi per un caffè o un drink. Gamberini, con quella sua aria un po' snob e rigorosa, ma in verità uno spirito estremamente informale, trae spesso in inganno e soprattutto tiene lontano quel passante che non esercita la curiosità. E non si prende la briga di fare un passo oltre, come cantavano i Madness. La scoperta sarebbe interessante, però: pasticceria divina, "mignonerie" salate da mangiare fino a scoppiare, cocktail col patentino e una cucina fresca e creativa che da poco si è rinnovata con un menu estivo dalle proposte intriganti e piatti evergreen. Così, con Bea, l'abbiamo subito provato.